Il dojo di Wado-Ryu venne fondato nel 1934 da uno dei primi e più validi allievi di Funakoshi, il maestro Hironori Ōtsuka e fu il primo maestro fondatore di uno stile ad essere originario del Giappone. Nato nel 1892 a Ibaragi, vicino a Tokyo, cominciò in tenera età la pratica del jujitsu, continuandola per 17 anni, sino al suo primo approccio con il karate nel 1922. Divenne allievo di Gichin Funakoshi rimanendo a lungo con lui, prima di codificare, consigliato dallo stesso, un nuovo stile: il Wado ryu (letteralmente “La scuola della Via dell’Armonia”) il quale è una fusione di Jujitsu e Te di Okinawa (Otsuka si recò a studiare presso vari maestri di Shito Ryu e Goju Ryu direttamente a Okinawa) oltre ad alcune influenze dall’Aikidō, di cui conosce e frequenta il fondatore Morihei Ueshiba nel 1917. Lo stile presenta posizioni basse e pone l’accento sulla morbidità e la fluidità delle tecniche (principio portante è “Nogaru” ovvero “scivolare come una goccia d’acqua”) con spostamenti laterali e rotazione dell’anca. Ad un contrasto cruento preferisce adottare tecniche di schivata ed evasione che lasciano l’avversario esposto ad una serie di attacchi rapidi e dirompenti in zone sensibili del corpo. A questa dinamica di attacco-contrattacco si aggiunge inoltre lo studio del Jujitsu con proiezioni, leve articolari, strangolamenti e sbilanciamenti che derivano dalla tradizione Shindo Yoshin Ryu praticata dal Soke per quasi vent’anni. Tutto ciò si traduce dunque nello studio di una distanza medio-corta. Il maestro Otsuka introdusse inoltre il moderno concetto di (Kumite). Affidò ai suoi primi allievi, i maestri Yamashita, Kono, Suzuki, Toyama (in Italia) e Mochizuki di trasmettere e divulgare lo stile Wado Ryu in Europa.

LA NASCITA DELLA LINEA DI STILLE WADO RYU KAIZEN

Rappresentato nella TKA Italia da Soshi Massimo Conti 9°Dan

PRINCIPIO ISPIRATORE DEL METODO (WADO KAIZEN)

La mia pratica attraversa più di quarant’anni di attività, nel libro che ho intitolato “KARATE WADO RYU KAIZEN” per l’appunto racconto il mio rapporto con il Karate ed il modo in cui, dal momento che ho indossato per la prima volta il KARATE GI, questo ha cambiato per sempre la mia vita, entrandone a far parte in modo così radicato da annullare qualunque confine tra vita privata e professionale

Mi sono formato fin da subito con la matrice giapponese di questo stile frequentando dapprima l’Accademia di Karate Wado Ryu (Honbu Dojo) del maestro Y. Toyama
poi gli insegnamenti dei big del Wado nel mondo come T. Suzuki, M. Shiomitsu
fino al secondo Gran Master Hironori Otsuka II.

Ho approfondito i miei studi con altre Arti Marziali che ritenevo fossero complementari al mio stile, ed in modo ancora più approfondito gli studi del corpo umano e sulla metodologia e fisiologia dell’allenamento.
Dopo quaranta anni di pratica assidua ed ininterrotta ho voluto condensare i miei studi in un metodo che ho chiamato “KARATE WADO RYU KAIZEN” ispirato da questo principio:
La cultura Kaizen crede che qualsiasi accada ad un individuo, positiva o negativa che sia, contenga un insegnamento attraverso cui migliorare. Applicare la filosofia Kaizen significa cogliere gli insegnamenti che ogni singola esperienza porta con se e farne tesoro allo scopo di progredire verso i propri obiettivi, modificando la propria strategia, il proprio modo di pensare ed il proprio comportamento ogni volta ve ne sia bisogno per ottenere i risultati desiderati.
Kaizen si basa sul principio del miglioramento graduale, fatto di piccoli, semplici miglioramenti, resi possibili da piccole semplici azioni. I piccoli perfezionamenti, eseguiti quotidianamente, finiscono per creare nel tempo dei miglioramenti straordinari, a un livello che ai più sembra impensabile.
Questi regolari e costanti passi, possono essere metaforicamente rappresentati da una scala sulla quale si può salire in maniera progressiva e continua. Ad ogni gradino scalato, corrisponde uno straordinario miglioramento, intelligente e motivato.
Ed è proprio con questa filosofia che ho codificato il mio metodo.
Cercare di migliorarsi ogni giorno ed a ogni allenamento, cercando di rendere ogni evento un incentivo a migliorare la propria persona prima di tutto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre attività?
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

it_ITItalian