NASCITA E STORIA DELLO SHITO-RYU KARATE-DO
La scuola Shito-ryu è stata fondata dal M° Mabuni Kenwa (1889-1952).
Nato a Shuri, ad Okinawa, il 14 novembre 1889, Mabuni inizia a praticare karate a 10 anni e dopo 3 anni diventa allievo del famoso M° Anko Itosu (1830-1915), anch’egli abitante a Shuri, che lo allena assiduamente.
Al termine degli studi compiuti al liceo e alla scuola navale di Okinawa, a 19 anni Mabuni comincia a lavorare come insegnante alla scuola elementare di Naha. In questo periodo egli conosce Chojun Miyagi (futuro fondatore della scuola Goju-ryu) che lo presenta al proprio maestro, il celebre Kanryo Higaonna (1853-1915), con il quale apprende la tecnica di Naha, ben diversa da quella di Shuri.
Al ritorno dal servizio militare, nel 1912, Mabuni entra nella scuola di polizia di Okinawa e dopo 2 anni diventa ispettore. Grazie a questo lavoro egli si sposta continuamente in ogni zona di Okinawa, venendo così a contatto, nell’arco di 10 anni, con molti maestri dell’arte del combattimento a mani nude e con armi, imparando numerosi kata.
Quando i due maestri Itosu e Higaonna muoiono nello stesso anno 1915, Mabuni, che ha 26 anni, decide assieme all’amico Miyagi (allora ventisettenne) di costituire un gruppo di ricerca e pratica del karate. Questo gruppo si espande e nel 1918 la maggior parte dei più conosciuti karateka di Okinawa ne fa parte; nel 1924 Mabuni costituisce una sede di ritrovo (dojo) nel proprio giardino di casa.
Nel 1926, alla presenza del M° Jigoro Kano (fondatore del judo e figura importante del budo giapponese), arrivato dal Giappone per visitare Okinawa e conoscere il karate, Mabuni e Miyagi danno una dimostrazione dell’arte rispettivamente di Shuri (Shuri-te) e di Naha (Naha-te).
La conoscenza di Kano porta Mabuni a fargli visita a Tokyo (Giappone) nel 1928. Mabuni si convince così che il karate di Okinawa deve entrare nella grande famiglia del budo giapponese e nel 1929 si stabilisce a Osaka con tutta la famiglia. E’ in questi anni che egli dà un nome alla propria scuola: Mabuni-ryu prima e Hanko-ryu (definizione che si associa a quella del Goju-ryu di Miyagi) dopo.
Nel 1938, nel suo primo libro intitolato Karate-do nyumon, Mabuni, in memoria dei suoi due maestri Itosu e Higaonna, chiama definitivamente il suo stile Shito-ryu, che letteralmente significa Scuola nata dai due maestri Itosu e Higaonna. La composizione dei due ideogrammi Ito di Itosu (che si pronuncia Shi) e Higa di Higaonna (che si pronuncia To) formano la parola Shito, mentre ryu significa scuola. Nel 1939 Mabuni registra il nome della sua scuola nel Butokukai, associazione delle virtù delle arti marziali giapponesi.
Kenwa Mabuni muore il 23 maggio 1952 all’età di 63 anni.

NASCITA DELLA LINEA DI STILE HANKO – HA SHITO RYU

FONDATA DAL CAPO SCUOLA SOSHI IVANO DI BATTISTA 9°DAN

La mia avventura in questo meraviglioso mondo del Karate Shito Ryu inizia nel lontano settembre del 1975, quando nel palazzo dove abitavo venne a risiedere un Maestro giapponese di nome Kohei Yamada allora 7° Dan e la mia aspirazione e voglia di diventare suo allievo era tanta, premesso che eravamo nel periodo cinematografico di Bruce Lee dove a quei tempi il Karate in Italia non era sviluppato come adesso. Dopo ripetuti contrasti con mia madre che si opponeva a farmi frequentare una disciplina del genere per la mia bassa statura, alla fine ottenni ciò che volevo e finalmente per me si aprirono per la prima volta le porte del Dojo, quel luogo tanto desiderato, fonte di saggezza e tecnica che mi avrebbe dato quella formazione tecnica alla quale aspiravo e che avrebbe forgiato il mio carattere, allora fragile e sensibile.

Il Maestro Kohei Yamada è stato e rimarrà sempre il mio primo grande Maestro, colui che ha impostato le mie basi per quello che ora sono. La mia dedizione ai suoi insegnamenti fu assidua e costante.
In virtù del privilegio di abitare nel suo stesso palazzo, solamente un piano sotto di lui ebbi la fortuna di venire chiamato dal Maestro per allenarmi nel suo terrazzo, impartendomi delle lezioni private dove riuscii a capire tante cose che al Dojo a volte mi sembravano incomprensibili.
Dopo otto anni dei suoi insegnamenti per varie vicissitudini della vita, il mio percorso mi ha portato a separarmi da lui e conoscere tanti altri Maestri di questo stile andando alla ricerca della tecnica più vicina possibile a quella originale.
Il mio percorso prosegui’ per anni a rincorrere in Italia e sopratutto all’estero tutti i Maestri di Shito Ryu possibili e confrontare ogni Kata che conoscevo con loro. Ma dopo quasi 35 anni di ricerca continua mi sono accorto che ogni Maestro che ho incontrato in giro per il mondo diceva sempre la stessa cosa, cioè che la propria tecnica era quella originale, anche se ho potuto constatare che le differenze di tecnica in alcune linee di stile erano veramente minime.
Soddisfatto della mia ricerca che mi ha portato ad arricchire il mio bagaglio tecnico e culturale nello Shito Ryu; al ritorno da uno dei miei viaggi negli Stati Uniti, decisi di fondare una mia linea di Stile.
Il 21 settembre 2012 presso l’Hotel Hermitage di Silvi Marina (Pescara) ho fondato la linea di Stile Hanko-Ha Shito Ryu.
Questa mia linea di Stile che significa “La Tecnica del Semi Duro” riconosce come fondatore Kenwa Mabuni ma si distacca dalle scuole di Kenei e Kenzo i figli del fondatore i quali loro stessi per primi hanno sviluppato ed elaborato due linee diverse di Shito Ryu.
Oggi la nostra scuola annovera 20 tecnici che sotto la mia guida promuovono e divulgano l’Hanko-Ha Shito Ryu il quale oltre all’aspetto Tradizionale si è affermato nel mondo anche sotto l’aspetto sportivo ottenendo successi in tutte la maggiori organizzazioni internazionali di Karate.

Il logo ufficiale che rappresenta l’Hanko-Ha Shito Ryu.

https://youtu.be/_nD3GziU8fQ

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre attività?
Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

it_ITItalian